Turismo di prossimità e buon senso: ne parliamo con Luca Giai, Vicesindaco di San Giorio di Susa



Turismo di prossimità e buon senso: ne parliamo con Luca Giai, Vicesindaco di San Giorio di Susa

Ci lasciamo alle spalle due mesi di lockdown, un periodo difficile soprattutto per chi ha vissuto in città, senza l’opportunità di trascorrere qualche ora all’aria aperta. Con l’inizio della Fase 2 quindi, a partire da domenica 24 maggio, le montagne della Valle di Susa sono state prese d’assalto, con il conseguente congestionamento di sentieri, strade e rifugi, con tutti i disagi che ne derivano. Fino allo scorso anno i gestori dei rifugi avevano dei doveri e gli ospiti solo diritti. Per questo ritorno a una nuova normalità invece anche gli ospiti avranno il dovere di comportarsi in modo responsabile. Buonsenso prima di tutto.

A parlarci delle difficoltà ma anche di buone pratiche è stato questa mattina il Vicesindaco di San Giorio di Susa, Luca Giai, che ci ha anche presentato un bel progetto del G.A.L Escartons e Valli Valdesi che prevede la realizzazione di nuovi sentieri.

Qui potete riascoltare l’intervento di Luca Giai per saperne di più: