RaiPlay e Disability Pride: il 2 ottobre 2020 l’evento da non perdere. Ai microfoni della Sveglia, Daniele Renda e Riccardo Rozzera.



Disability Pride Italia nasce nel 2015 da un’idea di Carmelo Comisi e dal contributo volontario di moltissimi amici.

Dal 2018 la Onlus Disability Pride è lo strumento con cui sono stati presentati alle istituzioni tutti gli appuntamenti che hanno animato il percorso del Disability Pride.

Il 2 ottobre 2020 in diretta su RaiPlay.it tutti potremo partecipare al Disability Pride 2020.

Obiettivo della serata: portare l’attenzione sulle problematiche delle disabilità attraverso testimonianze, riflessioni, propositi e condivisioni di valori, mettendo a confronto Associazioni e Istituzioni sui temi della disabilità.

Dallo studio TV5 di Via Teulada e grazie anche a collegamenti in esterna con il Teatro Ghione di Roma – che ospita in parallelo l’evento Disability Pride live – verrà esplorato ed analizzato da vari punti di vista, il mondo della disabilità: dalla diversità all’accoglienza, dalle barriere ai diritti. Su tutto una domanda: cosa possiamo fare, tutti noi, le istituzioni, ciascuno per la sua parte.

Disability Pride 2020: il promo di Mirko Matteucci

Cosa avranno da discutere anche quest'anno #MirkoMatteucci e #DanieleLauri…? Scoprilo nel nuovo spot di Disability Pride Italia e #RaiPubblicaUtilità per il #DisabilityPride2020 👇Non mancate venerdì 2 ottobre, alle ore 21, in diretta su RaiPlay ‼️Una serata per valorizzare la #diversità in maniera completamente accessibile, con #sottotitoli #LIS e #audiodescrizione.

Pubblicato da RaiAccessibilità su Domenica 27 settembre 2020

Ogni singolo aspetto diventerà un’area tematica all’interno della quale si alterneranno con un ritmo incalzante e “leggero” case history, servizi ed ospiti in studio, testimoni delle varie disabilità sensoriali ed intellettive, rappresentanti delle Istituzioni e delle associazioni e le esibizioni artistiche dei performer disabili.

L’intero programma sarà accessibile in diretta attraverso i sottotitoli e la Lingua dei Segni Italiana per i sordi, e l’audiodescrizione per i non vedenti.

Questa mattina, nel programma La Sveglia di Chiara, sono stati ospiti Daniele Renda, impegnato nel sociale con la sua Associazione “Il Paese che vorrei”, ha promosso diversi atti amministrativi per favorire la cultura e il rispetto delle diversità; e Riccardo Rozzera, dell’Associazione Disability Pride Onlus.

Ecco il nostro intervento: