Nicolas Marzolino e Andrea Grandis: storia di un’amicizia (e di una protesi bionica)



Sportivi, campioni, ma soprattutto amici: Nicolas Marzolino, classe ’97, fisioterapista, ha partecipato alle gare nazionali di sci alpino paralimpico; Andrea Grandis, classe 2000, già due volte campione italiano sugli 800 metri piani, da sempre appassionato elettronica e meccanica, oggi lavora alla Finder di Almese.

Nicolas, il 2 marzo 2013, è stato colpito dallo scoppio di un ordigno della seconda guerra mondiale occultato in un campo di patate: ci ha rimesso la vista e la mano destra.

Andrea ha sempre pensato di voler fare qualcosa per il suo amico Nicolas. Poi, durante una seduta di fisioterapia, l’illuminazione che ha portato alla costruzione di una mano bionica dotata di sensore di rilevamento ostacoli.

Il resto è storia. Una bellissima storia di amicizia che potete riascoltare cliccando sul podcast qui sotto: