La Parola all’esperto: oggi si è parlato di cause alimentari del sonno disturbato con la Dietista Chiara Caffo.



La mancanza di regolarità nei pasti può modificare il ritmo circadiano (l’orario biologico) delle funzioni dei vari organi del nostro organismo. Il ritmo circadiano controlla il ciclo orario della liberazione degli ormoni e dei neurotrasmettitori che regolano il ciclo sonno/ veglia. Il non avere orari regolari dei pasti e del sonno porta a uno scarso controllo nelle funzioni generali dell’organismo. Saltare i pasti durante la giornata con pasto unico serale ed abbondante è diventato una abitudine alimentare molto diffusa. Cene abbondanti e ricche di grassi e proteine rendono la digestione più difficile e più lenta, provocano difficoltà ad addormentarsi e sintomi quali reflusso esofageo, acidità gastrica ed esofagea, nausea e sensazione di vomito. Questi sintomi disturbano il sonno e non permettono un riposo di qualità.

Di queste e altre cause abbiamo parlato nel nostro appuntamento di stamattina con la rubrica “La parola all’esperto”: in studio con noi la Dietista Chiara Caffo.

Potete riascoltarci qui: