Trekking con gli asini: ce ne parla il guardiaparco Luca Giunti



Trekking con gli asini:

ce ne parla il guardiaparco Luca Giunti

Fare dei Trekking con gli Asini è un modo di viaggiare con “lentezza”, scoprendo le bellezze paesaggistiche del nostro Paese. Con l’ausilio degli Asini si possono fare viaggi
di più giorni, anche con bambini al seguito.

Sono chiamati Trekking Someggiati e permettono di fare escursioni in compagnia, con lentezza, facendo trasportare agli animali gli  zaini e l’attrezzatura per allestire un campo qualora  si rimanga via più giorni. Questo turismo “ecologico” è stato importato dalla Francia e dalla Svizzera, dove vi sono molte strutture che affittano gli Asini addestrati per questo tipo di trekking.

Pochi sanno che l’Asino è un’animale assai indipendente e lavora per compiacere il suo padrone.
A conquistare l’affetto delle persone è pure la loro sensibilità, docilità e l’intelligenza, a detta di molti, superiore a quella dei “cugini” cavalli.

Nei trekking dopo una prima fase di conoscenza della persona che lo guida sui sentieri di montagna come in campagna, l’Asino farà del suo “conduttore” il suo punto di riferimento, e lo seguirà fedelmente alla pari del cane. Caratteristica dell’Asino è di muoversi con lentezza e prudentemente, ciò consente ai partecipanti di ammirare le bellezze dei luoghi attraversati, i pascoli con le mucche intente a brucare l’erba, i fiori alpini, oppure le multicolori farfalle.

Fare trekking con l’Asino, ci farà scoprire un modo di vivere del tempo passato,senza la frenesia di raggiungere in breve tempo una determinata meta.

Se siete curiosi di saperne di più potete riascoltare le parole di Luca Giunti, guardiaparco del Parco Alpi Cozie, in diretta questa mattina a Radio Dora durante l’appuntamento con “La sveglia di Chiara”:

Per chi fosse interessato a partecipare a un’escursione con gli asini domenica 27 ottobre è in programma una “Castagnasinata” organizzata da Elio Giuliano con ritrovo ad Arpiat (Sant’Antonino) alle ore 9,00. Da lì si proseguirà per salire fino al Folatone e alle Mura.

Per informazioni: 329 7504142.