Tartaglia e la sua riflessione sul “Clima”



“La cultura, come l’arte e la musica, è uno di quei beni dell’umanità che, diviso tra tutti, anziché diminuire diventa più grande”…VOL.II

Ripartiamo dal territorio. Intervista al prof. Angelo Tartaglia, autore del libro “Clima” che verrà presentato a Villarfocchiardo martedì 21 luglio all’interno del Valsusa Film Fest.

Che cosa sono e cosa comportano i cambiamenti climatici? Quali sono i fattori che li producono? Che senso ha realizzare “grandi opere” quando dovremmo ridurre i consumi di metano per immettere meno CO2 in atmosfera? Le scelte di chi ci governa sono sempre attente alle indicazioni della comunità scientifica e orientate all’interesse dei cittadini e del loro benessere? I cambiamenti climatici hanno qualcosa a che vedere con l’epidemia in atto nel mondo? Sono domande fondamentali. Oggi più che mai. In questa appassionata lettera al presidente del Consiglio, il fisico Angelo Tartaglia mette in mora la politica, dati alla mano, sulle reali priorità e sulle strade da percorrere per limitare i danni provocati da decenni di sfruttamento della Terra, di superficialità e di incompetenza.