Smart-working: dal divano ai tropici, cosa fare per lavorare alle Seychelles



Sicuramente, almeno una volta, avrete pensato di mollare tutto e trasferirvi ai tropici. Perché fare smart-working dal divano in babbucce quando puoi stare in video-call sorseggiando un Margarita sulla spiaggia?

La pandemia ha provocato un crollo del turismo internazionale. Per cercare di risollevare le proprie economie due nazioni africane tra le più colpite da questa crisi, Mauritius e Seychelles, apriranno le frontiere ai nomadi digitali.

Non si tratta di chiedere un visto di lavoro per trovare occupazione nel Paese di destinazione. La speciale domanda d’ingresso può essere presentata da dipendenti, datori di lavoro o freelance con una collaborazione già attiva.

Chi è ancora alla ricerca di un’occasione lavorativa, prima di inoltrare domanda per il visto può provare a candidarsi  sul sito www.workingnomads.co/jobs

Qui invece troverete le informazioni per il visto: Seychelles e Mauritius