Sauze d’Oulx: posata la prima pietra dello Chalet per il Progetto Sciabile



Sauze d’Oulx: posata la prima pietra dello Chalet per il Progetto Sciabile

La parola al Vicensindaco di Sauze d’Oulx Marco Tintinelli.

Il Progetto Sciabile è nato nel 2003 grazie alla collaborazione tra BMW Italia e la scuola di sci Sauze d’Oulx Project e si pone l’obiettivo di permettere a persone con varie tipologie di disabilità di avvicinarsi allo sci e allo snowboard in maniera completamente gratuita. Il Progetto mette a disposizione dei partecipanti i supporti necessari che variano a seconda del tipo di disabilità. I maestri che partecipano al Progetto si sono specializzati in questa particolare forma di insegnamento con una passione e una dedizione ammirevole. In questi anni sono oltre 800 gli allievi, provenienti dall’Italia e dall’estero che hanno partecipato ai nostri corsi e oltre 9000 le ore di lezione svolte dai maestri.

Giovedì 22 ottobre è una data che passerà alla storia di Sauze d’Oulx  perché si concretizza quello che sembrava un’utopia. Dopo la posa simbolica della prima pietra, adesso si attende la neve per coprire questa pietra che a primavera darà il frutto tanto atteso dello Chalet dedicato al Progetto Sciabile. Lo Chalet rappresenta un fiore all’occhiello per Sauze d’Oulx e per l’intera Vialattea, sorgerà a Pian del Sole ed è stato possibile realizzarlo grazie alla donazione di 2getheronlus.

A parlarci del progetto e del futuro Chalet, valore aggiunto per tutta la comunità di Sauze d’Oulx, è stato il Vicesindaco Marco Tintinelli, in diretta con noi oggi, martedì 3 novembre: