Ripartono le visite guidate al Borgo Medievale di San Mauro ad Almese



Ripartono le visite guidate al Borgo Medievale di San Mauro ad Almese

Dopo la chiusura forzata a causa dell’emergenza Coronavirus, il Ricetto di San Mauro di Almese riapre i battenti con un ricco calendario di visite guidate, organizzate dalla Federazione Italiana Escursionismo (F.I.E.). Le visite prevedono un tour alla scoperta dei segreti e della storia del monumento simbolo del territorio che osserva le nostre valli dal lontano XI secolo.

Il Ricetto di San Mauro. Un po’ di storia.
Il primo documento riguardante il Ricetto risale al 1029, anno in cui il Marchese di Torino, Olderico Manfredi, dona un terzo dei suoi possedimenti valsusini all’Abbazia di S. Giusto in Susa, inclusa la “curtis” di San Mauro. Tra il 1281 e il 1285, la curtis è trasformata in borgo fortificato, mentre il campanile diventa la Torre. Alta 26 metri e suddivisa in 7 piani, collegati da una scala sino alla cima, da cui si gode di una bella vista panoramica, la Torre è la parte meglio conservata del complesso medievale. La Torre e il Ricetto sono stati oggetto di un intervento di restauro e ristrutturazione completato alla fine del 2006 e sono diventati uno spazio espositivo e sede di eventi culturali.

Date e orari delle visite

Il Ricetto di San Mauro sarà aperto le ultime domeniche di ogni mese, da maggio ad ottobre 2020:
31 maggio – 28 giugno – 26 luglio – 30 agosto – 27 settembre – 25 ottobre

Orari visite (mattina): ore 10.00 – 11.00 – 12.00
Orari visite (pomeriggio): ore 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 (ultima visita)

Prenotazioni ed indicazioni su nuove modalità di accesso al sito per emergenza Coronavirus

– La prenotazione è OBBLIGATORIA, telefonando al numero 338 20 111 84 oppure inviando una mail a info@fiepiemonte.it specificando data e orario;

– Numero massimo di visitatori: n. 5;

– I visitatori dovranno SEMPRE indossare la mascherina a protezione delle vie aeree, così come il personale di servizio, mantenendo il distanziamento interpersonale di almeno un metro;

– All’ingresso dei locali saranno messe a disposizione soluzioni idro-alcoliche per l’igiene delle mani;

– Nel rispetto delle misure di prevenzione stabilite, ulteriori visite potranno essere effettuate su specifica richiesta compatibilmente con la disponibilità delle guide.