Prevenzione soffocamento e disostruzione



Prevenzione soffocamento e disostruzione

La parola a Mario Caldera, Istruttore Nazionale di Rianimazione Cardiopolmonare della Salvamento Academy.

Questa mattina “La Sveglia di Chiara” ha dato spazio a un argomento molto importante per la nostra quotidianità e per quella di tanti neogenitori. Secondo l’ISTAT infatti  il 27% delle morti classificate come accidentali tra i bambini da 0 a 4 anni avviene per soffocamento dovuto all’inalazione di corpi estranei o cibo. Imparare a fare la manovra di disostruzione, quindi, è fondamentale quando si è alle prese con bimbi piccoli o alle prese con i primi bocconi.

E’ necessario infatti promuovere tra le famiglie e in ambito scolastico l’apprendimento della tecnica di disostruzione da praticare, il più delle volte con successo, in caso di inalazione di corpi estranei. L’ignoranza in materia, infatti, il farsi prendere dal panico di fronte a un bimbo paonazzo che non riesce a respirare a causa di un pezzetto di cibo, una caramella, un giocattolo… sono tra i principali responsabili della conclusione tragica dell’incidente.

E proprio di questo ci ha parlato questa mattina Mario Caldera, Istruttore Nazionale di Rianimazione Cardiopolmonare della Salvamento Academy. Per saperne di più e approfondire l’argomento potete riascoltare l’intervista: