Paola Giacomini, la viaggatrice di Caprie, al TEDxTorino Women



Paola Giacomini, la viaggatrice di Caprie, al TEDxTorino Women

Torino risponde alla call mondiale TED e, anche grazie a oltre 60 volontari, si unisce a centinaia di città internazionali in un grande evento che connetterà milioni di persone in giro per il mondo. Da Palm Springs a Toronto, da Tokyo a Torino, quest’anno il filo conduttore degli interventi sarà BOLD+BRILLIANT: donne sorprendenti che, puntando sulle proprie esperienze e sugli straordinari risultati raggiunti, mostreranno il lato più fiero e brillante del genere femminile.

L’appuntamento è per domani,  sabato 14 Dicembre: quattro straordinarie donne italiane si alterneranno a 6 talk internazionali in arrivo direttamente dal TEDWomen di Palm Springs sul palco del Mirafiori Motor Village.

Intelligenti, brillanti, audaci e coinvolgenti le 4 ospiti di TEDxTorino Women arrivano dal Piemonte, perché l’intento del direttore artistico di TEDxTorino, Enrico Gentina, è proprio quello di valorizzare le nostre eccellenze in rosa puntando su di loro gli occhi del mondo. Un intervento di massimo 10 minuti per raccontare, alle 300 persone in sala e a tutti coloro che seguiranno l’evento in streaming, dieci “idee che meritano di essere condivise” – “ideas worth spreading”, permettendo di guardare al presente ed al futuro attraverso una prospettiva diversa e del tutto femminile.

A salire sul palco di TEDxTorino non sono necessariamente persone famose, ma grandi donne che, ciascuna nel suo ambito, stanno cercando di cambiare il mondo:

Silvia De Francia è ricercatrice dell’Università degli Studi di Torino e da anni è impegnata nello studio della farmacologia di genere. Medicine, posologie, cure sono diverse per uomini e donne? Lo sapevate? 

Francesca Paini è una donna con una grandissima passione per la cooperazione e lo sviluppo locale: da sempre si occupa di welfare e da alcuni anni anche di comunicazione in case editrici cooperative e periodici nonprofit. A TEDxTorino Women parla della Costituzione del Futuro in quanto bisogno del presente: perché certe volte per capire l’oggi bisogna immaginare il domani.

In un momento in cui la salvaguardia del pianeta è un tema cruciale in tutto il mondo una torinese che su questi temi lavora da anni, Emanuela Barbano, ci offre un particolare punto di vista e ci racconta le soluzioni.

E infine, la valsusina Paola Giacomini. Lei è una viaggatrice seriale, una sognatrice alla quale un colpo di fulmine ha cambiato la prospettiva. Dalla Turchia alla Mongolia, dalla Sacra di San Michele a Santiago de Compostela, la pace si costruisce passo passo.

Paola Giacomini è partita a cavallo dalla Mongolia e ha attraversato più paesi fra Asia ed Europa per raggiungere Cracovia. Le autorità cittadine e il comandante dei locali pompieri l’hanno accolta con gli onori del caso. A loro la giovane valsusina ha consegnato la freccia dei guerrieri mongoli che ha gelosamente portato con sé dall’antica capitale della Mongolia alla Polonia. Due cavalli Tgegheré e Custode l’hanno accompagnata nel suo viaggio difficile e non privo di ostacoli e pericoli.

Questa mattina abbiamo avuto modo di parlare con Paola Giacomini, che ci ha raccontato la sua storia, svelandoci anche alcune curiosità! Qui potete riascoltare le sue parole: