Opere di Vauro e Zerocalcare per “Asta la libertà” in sostegno del movimento No Tav



Asta la libertà per sostenere la cassa di Resistenza No Tav.
È l’asta lanciata dal movimento che permetterà di aggiudicarsi opere originali di artisti quali Vauro, Zerocalcare e non solo, e allo stesso tempo supportare gli attivisti nella battaglia contro la realizzazione dell’opera dell’alta velocità in questa fase repressiva molto acuta.

A dirlo gli stessi attivisti No Tav che, dopo giorni di proteste e iniziative in Val di Susa ma anche davanti al tribunale dove si è svolta l’udienza del maxiprocesso, hanno organizzato per domenica un’intera giornata per sostenere il movimento e l’iniziativa.

Si andrà in scena domenica: alle 10, su Instagram (Canale Instagram: @asta_la_liberta), inizia l’asta in cui saranno venduti tavole, disegni, dipinti e serigrafie. Oltre trenta lavori che arrivano da artisti di tutta Italia, per lo più nomi che si sono già spesi per la causa e hanno sostenuto il movimento No Tav negli anni.

Tra questi appunto Vauro e Zerocalcare, che donerà tre tavole per l’asta (tra cui la copertina del libro “Un polpo alla gola”), ma anche la Zecca Tigre, Prenzy e Fumetti Brutti.

I nomi sono stati annunciati in questi giorni dalle pagine Facebook “Cassa di resistenza” e “Dana libera tutti”, aperta in solidarietà all’attivista Dana Lauriola.

I disegni e i lavori, invece, saranno visibili da domenica alle 10 sul profilo Instagram “Asta la libertà!“. La base d’asta è di 20 euro; scrivendo un commento sotto la foto si potrà rilanciare l’offerta e la puntata andrà da 10 a 50 euro. Alle 18,01 di domenica l’asta sarà chiusa.