Militarizzazione del comune di Giaglione: la parola al sindaco Marco Rey



Le immagini che ci arrivano dal comune di Giaglione parlano da sé: è in atto una vera e propria militarizzazione del territorio. Ne abbiamo parlato con il sindaco Marco Rey che, proprio ieri, aveva divulgato un comunicato stampa sulla questione.

Il 10 dicembre ci siamo svegliati in un paese militarizzato e piantonato ad ogni via d’accesso dalle forze dell’ordine, dalle ore due del mattino mi sono giunte segnalazioni di posti di blocco e presenza massiccia di polizia. Tutti quelli che uscivano dal paese, o entravano, sono giunti sul posto di lavoro in ritardo.

I cittadini di Giaglione non si meritano questo, chiedono solo di circolare liberamente, dal paese e nel paese. Si fa fatica a considerare tale spiegamento di forze, numero di agenti e mezzi come luci natalizie e sentirsi ospiti indesiderati a casa propria.

Considerata l’ordinanza sancita dal prefetto potremmo trovarci in questa situazione fino al 16 dicembre. Siamo costretti a usare il condizionale perché possiamo solamente desumere che le cose andranno in tale maniera, visto che, al comune non sono giunte comunicazioni esplicative a riguardo dell’ingente spiegamento di forze“.

Per saperne di più riascoltate il podcast dell’intervista: