La Notte dei Ricercatori a Torino: i protagonisti. Stefano Pepe fondatore di “Badacare”.



La Notte dei Ricercatori a Torino: i protagonisti.

Stefano Pepe fondatore di “Badacare”.

Scienza, storia, economia, psicologia, filosofia, cultura e società, l’evento ritorna a Torino. La parola a Stefano Pepe, fondatore della startup “Badacare”.

Il 27 settembre Torino aprirà le porte alla Notte Europea dei Ricercatori.

La Notte Europea dei Ricercatori richiama ogni anno migliaia di appassionati ed è un’occasione unica per incontrare i ricercatori e le ricercatrici, scoprire come lavorano, porre loro domande e divertirsi con esperimenti, dimostrazioni, conferenze e attività.

La notte è organizzata con il patrocinio di Università degli Studi di Torino, Politecnico di Torino, Città Metropolitana e Città di Torino, in collaborazione con la Compagnia di San Paolo ed il Sistema Scienza Piemonte, con il supporto dei volontari dell’Associazione Solidarietà Insieme 2010.

I ricercatori e le ricercatrici dell’Università di Torino, del Planetario e degli enti di ricerca INFNINAFINRIMIPSP (CNR) hanno deciso di organizzare l’evento di Torino che avrà luogo venerdì 27 settembre, insieme al mondo scientifico associativo e con la partecipazione del Politecnico; apriranno le porte alla “Notte” il Museo Egizio con l’Accademia delle ScienzeA come Ambiente, il Mastio della Cittadella, il Xké, il cortile del Rettorato e il Museo del Risorgimento con gli incubatori.

Come per le edizioni precedenti ci saranno momenti di incontri, divulgazione e racconto delle attività di ricerca rivolta al grande pubblico.

Stefano Pepe, fondatore della piattaforma Badacare, sarà presente con il suo Stand al Museo del Risorgimento.

 

Badacare è una Startup nata grazie all’aiuto di 2i3T la società per la gestione dell’Incubatore di Imprese e per il Trasferimento Tecnologico dell’Università degli Studi di Torino che si occupa di aiutare le famiglie a trovare l’assistenza familiare adatta alle loro esigenze.

“La mia missione è mossa da un’esperienza personale. Ho sviluppato badacare perché, per più di dieci anni, ho visto i miei genitori assistere mia nonna Maria affetta da alzheimer.”

Queste le ragioni per cui Stefano Pepe ha creato badacare con l’intento di aiutare le famiglie a trovare assistenza competente e affidabile online.

Per saperne di più potete riascotare le interessanti parole di Stefano Pepe, in diretta con noi questa mattina a Radio Dora: