“Io rispetto il ciclista”, la campagna promossa da Paola Gianotti fa tappa a Giaveno



“Io rispetto il ciclista”, la campagna promossa da Paola Gianotti fa tappa a Giaveno

La Città di Giaveno ha aderito alla campagna di sensibilizzazione dell’Associazione “Io Rispetto il Ciclista” promossa e portata avanti dall’atleta Paola Gianotti e per questa iniziativa ha collocato su tre strade di ingresso al paese, altrettanti cartelli di attenzione “Strada frequentata da ciclisti” e domani, giovedì 16 luglio, intorno alle 16.15 l’atleta eporediese sarà a Giaveno per inaugurarli e per valorizzare il territorio nell’ambito del suo Giro del Piemonte.

Questa campagna è nata nel 2018 con lo scopo di sensibilizzare le persone e l’opinione pubblica verso un maggiore rispetto dei ciclisti sulle strade. Al termine del 2018 Paola Gianotti, Marco Cavorso e la ACCPI (Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani) rappresentata da Alessandra Cappellotto hanno iniziato a lavorare seriamente per fare in modo che la distanza minima di 1,5 m tra automobilisti e ciclisti divenisse una proposta di legge. Adesso questo sogno è divenuto realtà, essendo questa proposta entrata a far parte del Codice della Strada (articolo 149, comma 1).

L’Amministrazione Comunale di Giaveno accoglierà l’atleta nel cortile di Palazzo Marchini per darle il benvenuto e condividere con il suo intervento il messaggio di rispetto della distanza nei confronti di chi si muove in bicicletta e la promozione del Piemonte percorso da Paola Gianotti in 9 giorni, 1.500 chilometri e con 80 Comuni coinvolti.

L’atleta eporediese che detiene 3 Guinness World Record tra cui l’essere la donna più veloce del mondo ad aver circumnavigato il globo in bici e che per il terzo anno consecutivo doveva anticipare di un giorno tutte le tappe del Giro d’Italia maschile per portare avanti la campagna sul rispetto del ciclista sulla strada, ha riformulato il suo giro pedalando nella sua regione per promuovere il territorio colpito dalla pandemia mondiale e portare avanti la campagna sulla sicurezza stradale.

La sua pedalata è iniziata l’11 luglio da Macugnaga, primo Comune del suo Giro a installare la cartellonistica per proseguire verso Tortona, Alba, Cuneo, Pinerolo, Giaveno, Lanzo e rientrare su Ivrea. Circa 1.500 km di pedalata dove in ogni tappa è prevista la presenza di circa 30/40 cartelli per la sicurezza.

I cartelli a Giaveno sono stati posizionati su via Torino in ingresso provenendo da Trana, sulla strada che scende da Valgioie e sulla Colletta lungo la strada che da Cumiana porta a Giaveno. Percorsi amati e molto praticati dai ciclisti.

Questa è una preziosa occasione di sensibilizzazione per una maggiore sicurezza stradale e rispetto per i ciclisti, che sono sempre numerosissimi sulle strade di Giaveno e della Val Sangone. – Dice Edoardo Favaron, Assessore allo Cultura, Turismo e Sport alla Città di Giaveno – Inoltre la presenza di un’ospite d’eccezione come la Guinness World Record Paola Gianotti arricchirà questo evento offrendo la possibilità di conoscere e approfondire la sua storia e la sua testimonianza”.