Il remoto: isolamento o connessione? Ne abbiamo parlato con Francesca Perdoncin, cofondatrice dell’associazine FestiVàl



Un nuovo evento a cura dell’associazione FestiVàl è andato in onda su Facebook e Twitch lo scorso sabato 27 febbraio.

Dopo il successo della maratona streaming del 2 maggio 2020 – durante la quale si sono raccolti a scopo benefico più di 1500 euro – i ragazzi di FestiVàl hanno organizzato, sempre in modalità streaming, una nuova puntata a sostegno degli artisti.

Il tema è stato “Il remoto: isolamento o connessione?”, per provare a raccontare i diversi aspetti della situazione attuale, in cui le modalità di comunicazione a distanza sono sempre più presenti in ogni ambito della nostra vita.

Durante l’evento era aperto – ed è ancora attivo – un “cappello” virtuale sulla piattaforma Kofi, grazie al quale chiunque può fare una donazione anche minima a sostegno degli artisti che hanno collaborato.

La regia streaming è stata gestita da Maurizio Gioberto dalla sede dell’associazione alla Mura (Vaie), con Francesca Perdoncin e Edoardo Pacchiotti in diretta da Bruxelles, e la collaborazione di Federico Gioberto da Parigi.

A questo evento ne seguiranno altri, sulla stessa scia, nell’attesa e nella speranza di poter ritornare al festival in presenza alla Mura e poter finalmente abbandonare il virtuale, ma cercando di dar voce alla categoria dei lavoratori e delle lavoratrici dello spettacolo, fermi e senza prospettive da più di un anno.

Per riascoltare l’intervista a Francesca Perdoncin clicca sul podcast qui sotto: