Gli insegnanti del Norberto Rosa sostengono la collega Nicoletta Dosio



I docenti in servizio e in pensione del Liceo Norberto Rosa di Susa e Bussoleno, hanno espresso la solidarietà alla collega Nicoletta Dosio in carcere dal 30 dicembre scorso. Ne abbiamo parlato al telefono con la professoressa Doriana Tassotti, tra i firmatari della lettera.

 

Esprimiamo sconcerto e profondo turbamento di fronte all’arresto di Nicoletta Dosio, che è stata prelevata dalla sua casa a Bussoleno il 30 dicembre scorso e tradotta nel carcere delle Vallette di Torino, dove dovrà scontare un anno di pena.

Assistiamo a una realtà in cui una donna mite, incapace di atti violenti nei confronti di persone e di animali, colpevole di un “reato” irrisorio, viene condannata a un anno di carcere in un Paese dove invece chi si è macchiato delle peggiori stragi, delle frodi più eclatanti, vive libero e indisturbato. Di fronte a questi eventi sentiamo urgentemente la necessità di esprimere a Nicoletta tutta la nostra solidarietà e vicinanza.

Conosciamo bene Nicoletta, perché molti di noi hanno lavorato con lei per anni, mentre alcuni sono stati, prima che colleghi, anche suoi allievi. Per questo abbiamo potuto apprezzare le sue doti di insegnante di competenza e professionalità estreme, precisa, corretta, interessata unicamente al bene dei suoi studenti, non più bambini e non ancora adulti, che ha saputo accompagnare verso il loro futuro con rigore e tenerezza insieme, come fossero figli a cui ha dato tutto ciò di cui era capace.

Come insegnante Nicoletta è stata servitore dello Stato – servitore e non servo – e ha dimostrato di essere soprattutto un’educatrice, un esempio vivente di senso civico, insegnando che si può essere severi usando il cuore.

L’esistenza stessa del liceo di Bussoleno, dove molti di noi lavorano – o hanno lavorato – e dove si sono formati ormai migliaia di ragazzi valsusini e non, è frutto del suo impegno e della sua tenacia.

Infatti proprio lei, insieme ai colleghi del tempo, aveva curato e fatto crescere negli anni Ottanta e Novanta l’iniziativa che ha portato alla nascita di un nuovo liceo scientifico a Bussoleno, di cui è stata a lungo anche vicepreside, e, in un momento successivo – non senza difficoltà –, alla costruzione dell’edificio in cui noi oggi lavoriamo, inaugurato nel 1998.

Noi non riconosciamo Nicoletta nella parola “pasionaria”, nell’accezione astorica con cui il linguaggio semplicistico e riduttivo del giornalismo ama descriverla. Le sue scelte sono frutto di una riflessione lucida e sono ponderate con cura, intelligenza, dirittura morale e grande coraggio; ma soprattutto Nicoletta è persona che ha profuso e profonde, con generosità e senza risparmiarsi, tante delle sue energie per migliorare le condizioni fisiche e intellettuali di chi le vive intorno, chiunque esso sia.

La nascita della nostra scuola, un atto di promozione della cultura importante per la nostra valle, ne è un esempio quanto mai significativo, che tocca soprattutto a noi, che vi lavoriamo, mettere in evidenza; un atto esemplare di impegno sociale e culturale al tempo stesso, che ben rappresenta il suo temperamento e di cui tutta la comunità deve essere riconoscente.

Coraggio, Nicoletta!

Vorremmo che queste parole potessero essere per te un conforto e un abbraccio.

 

Gli insegnanti sottoscritti, in servizio e in pensione, del Liceo Norberto Rosa

 

Cinzia Anzolin,  Italiano e Latino

Marina Arbrun, Italiano e Latino

Donatella Bellando, Matematica e Fisica

Eleonora Bertone, Latino e Greco

Cristina Boeris, Filosofia e Storia

Elisabetta Bordoni, Scienze naturali

Simona Bosio, Matematica e Fisica

Maura Bruno, Scienze naturali

Patrizia Cerrato, Italiano e Latino

Marisa Chiapusso, Latino e Greco (in pensione)

Bruna Consolini, Matematica e Fisica (in pensione)

Anna Conti, Scienze naturali

Laura Debenedetti, Storia dell’arte

Lorella De Risi, Italiano e Latino

Monica De Silvestro, Disegno e Storia dell’arte

Fabrizia Farci, Lingua e letteratura inglese

Paolo Ferrero, Italiano e Latino

Luciana Ferzero, Italiano e Latino (in pensione)

Flavio Gagnor, Italiano e Latino (in pensione)

Chiara Gallo, Religione

Michele Genna, Filosofia e Storia

Sara Giorgi, Italiano e Latino

Alessandra Girard, Matematica e Fisica

Ennio Guglielmetto, Filosofia e Storia

Simonetta Guglielmetto, Matematica e Fisica

Laura Iguera, Scienze naturali

Salvatore Lanza, Religione

Barbara Lo Manto, Scienze umane

Marina Maberto, Lingua e letteratura inglese

Lucia Malengo, Italiano e Latino (in pensione)

Manuela Malvicino, Italiano e Latino

Renato Martin, Matematica e Fisica (attualmente docente presso il Liceo annesso Convitto Nazionale Umberto I, Torino)

Antonella Meirone, Scienze naturali

Francesca Olivero, Matematica e Fisica

Paolo Pagliaro, Informatica

Vanessa Pelissero, Latino e Greco

Nicoletta Petris, Filosofia e Storia

Elena Pettigiani, Italiano e Latino

Maria Giulia Pettigiani, Lingua e letteratura inglese (attualmente docente presso l’I.I.S. Curie – Vittorini, Grugliasco)

Graziano Pettinari, Filosofia e Storia

Grazia Podda, Lingua e letteratura inglese (in pensione)

Valentina Radoni, Scienze motorie e sportive

Enrica Regis, Lingua e letteratura inglese (in pensione)

Paola Re Viglietti, Latino e Greco

Gabriella Rey, Lingua e letteratura inglese

Gigi Richetto, Filosofia e Storia (in pensione)

Irene Ricci, Disegno e Storia dell’arte

Francesca Rocci, Filosofia e Storia

Daniela Rosito, Storia dell’arte

Caterina Sartirana, Italiano e Latino (in pensione)

Paola Sbodio, Matematica e Fisica

Fulvia Scaglione, Matematica e Fisica

Francesca Scibona, Discipline plastiche

Corinna Senore, Italiano e Latino

Cristina Senore, Matematica

Silvana Sicheri, Scienze motorie e sportive (in pensione)

Monica Suppo, Lingua e letteratura inglese

Doriana Tassotti, Lingua e letteratura inglese

Alessia Terziano, Sostegno

Giuseppina Venuti, Filosofia e Storia

Fabio Zanatta, Filosofia e Storia (attualmente docente presso il Liceo Massimo d’Azeglio, Torino)