Forte di Fenestrelle: ai microfoni della Sveglia il Direttore Mara Celegato.



Il Forte di Fenestrelle fece il suo ingresso sul palcoscenico della Storia nell’autunno del 1727, quando l’ingegner Ignazio Bertola, su richiesta del re Vittorio Amedeo II, presentò il progetto di un’opera che aveva del fantastico: una grande muraglia, costellata da più opere fortificatorie, posta a sbarramento della valle del Chisone contro le invasioni straniere.

La sua architettura ha dell’incredibile: si sviluppa sul crinale della montagna per una lunghezza di oltre 3 chilometri, con una superficie complessiva è di 1.350.000 metri quadrati e un dislivello tra il primo e l’ultimo corpo di fabbrica di circa 600 metri.

I lavori di costruzione iniziarono nella primavera del 1728 sotto la direzione dello stesso Bertola coadiuvato dall’ingegner Varino de la Marche, e si protrassero per oltre un secolo.

Poco alla volta nasceva quella che diventerà la più grande fortezza alpina d’Europa.

Questa mattina ai microfoni del programma La Sveglia di Chiara, Mara Celegato, Direttore Forte di Fenestrelle, per raccontare la bellezza di quest’opera grandiosa, che vi invitiamo a visitare.

Il Forte è aperto al pubblico con diversi percorsi di visita, inoltre partirà a breve anche un interessante calendario di eventi correlati.

In ottemperanza alle norme imposte dall’emergenza Covid-19, le visite richiedono la prenotazione obbligatoria al numero 0121.83600.

Per ulteriori informazioni:

info@fortedifenestrelle.it

www.fortedifenestrelle.it

Ecco la nostra intervista: