Curiosità d’Altri Tempi: oggi abbiamo parlato di storie di vita quotidiana sulle Alpi.



Pensare a come vivessero la casa i nostri montanari significa ritornare indietro con la memoria ed immaginare un passato in cui la montagna non era trekking, turismo, sport, ma lavoro e sudore.

Le dimore alpine erano piccole, gli ambienti misurati e ogni spazio domestico era sfruttato al massimo.

Gli ambienti erano spogli ed essenziali, molto diversi dalla concezione che abbiamo oggi di focolare domestico.

L’ambiente maggiormente vissuto era la stalla, ritenuto il “salotto” della casa.

Nella stalla si ospitava, si pregava, si nasceva e si moriva; era il locale più accogliente della casa, perché riscaldato dal calore degli animali.

Ma, di cosa si parlava nella stalla? L’ambiente era pulito? Si parlava anche fuori casa?

Ne abbiamo parlato come sempre con la nostra esperta ed amica Cristina Manfro.

Potete riascoltare l’intervista cliccando sul link qui sotto.