Bussoleno: sabato 18 gennaio spettacolo teatrale “L’ultima cena”



Sabato 18 gennaio al Teatro Don Bunino di Bussoleno in scena i 3 Chefs con lo spettacolo “L’ultima cena” alle ore 16,00.

Borgate dal vivo, in collaborazione con Piemonte dal Vivo e grazie al sostegno dell’amministrazione comunale, ha deciso di portare a Bussoleno (TO) “Figuriamoci”, una stagione di teatro tutta dedicata a scuole e famiglie.
Quattro sabati pomeriggio con spettacoli divertenti, dai burattini, ai clown, fino alle storie più classiche, passando per la magia delle bolle di sapone.

Un’offerta molto trasversale e divertente, per tutti i gusti e per tutte le età, dai 3 anni in su.
Tre spettacoli per le scuole, per avvicinare i più piccoli al mondo del teatro e per fornire ai più grandi nuovi strumenti e punti di vista per comprendere la storia e l’attualità.

Sabato 18 gennaio, alle ore 16,00, al teatro Don Bunino, in scena i 3 Chefs con l’esilarante spettacolo “L’ultima cena”: un mix di teatro, magia, circo e giocoleria adatto a tutta la famiglia.

Ingresso a 5 euro, per info e prenotazioni: www.borgatedalvivo.it

L’ultima cena – 3 Chefs.

Lo Chef, questa icona dei giorni nostri, una presenza costante nella vita delle persone, un nuovo eroe che si muove tra padelle e fornelli in una battaglia perenne alla ricerca del gusto sublime.
A partire da questa realtà anche i nostri “3Chefs” si lanciano nell’impresa per creare ricette di divertimento uniche, capaci di mandare in estasi il palato, di far sentire il karma del gusto, di far cantare di gioia le papille gustative. Al di là di stelle e cucchiai d’argento il loro scopo è arrivare all’essenza del sapore, è trovare
l’ingrediente fondamentale per deliziare i palati più raffinati.
I “3Chefs” costruiscono la loro cucina dell’assurdo, dove i sensi vengono solleticati " a la carte " fra saporiti virtuosismi e gustose acrobazie per una " cena senza cibo " che non lascerà di certo a digiuno il vostro spirito: quale miglior nutrimento infatti se non la comicità, linfa per il corpo e per la mente, prelibato cibo dell’anima?
Un susseguirsi di numeri comici legati al mondo della cucina e dell’arte culinaria. Jonglerie con mestoli, vassoi acrobatici, musica dal vivo con pentole e cucchiai, tutto condito con un teatro fisico all’ennesima potenza, in un rapporto diretto con il pubblico… da leccarsi i baffi!