Anche il Sindaco di Bussoleno alla marcia contro l’odio a Milano



Anche il Sindaco di Bussoleno alla marcia contro l’odio a Milano

Migliaia di persone – e più di 600 sindaci – hanno partecipato ieri a una manifestazione per mostrare solidarietà e vicinanza a Liliana Segre. Presenti anche alcuni sindaci della Valle tra cui Bruna Consolini, sindaco di Bussoleno.

Il 10 dicembre ricorre la giornata mondiale dei diritti umani. All’indomani del secondo conflitto mondiale, in questa data venne emanata la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.
Un traguardo importante della storia dell’umanità e del diritto internazionale, difatti per la prima volta, si sanciva l’esistenza di diritti inalienabili di cui ogni essere umano deve poter godere, per la sola ragione di essere al mondo.

In questa occasione migliaia di persone a Milano hanno partecipato ieri, martedì 10 dicembre, alla “marcia dei sindaci” contro l’odio, organizzata dal comune di Milano con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), le Autonomie Locali Italiane (ALI) e l’Unione Province Italiane (UPI) per mostrare solidarietà e vicinanza alla senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta allo sterminio degli ebrei da parte dei nazisti e oggi sotto scorta a causa delle minacce antisemite che riceve. Anche il Sindaco di Bussoleno Bruna Consolini,  insieme a centinaia di altri sindaci, ha partecipato alla manifestazione “L’odio non ha futuro”, per portare il suo messaggio contro l’odio e per portare solidarietà e vicinanza alla Senatrice a vita Liliana Segre.

A riportarci le emozioni, le impressioni e l’atmosfera di ieri è stato proprio il sindaco di Bussoleno Bruna Consolini, in diretta con noi questa mattina. Qui potete riascoltare le sue parole: