“A spasso con Vale” nei vicoli tra le case di Augusta Taurinorum



“A spasso con Vale” nei vicoli tra le case di Augusta Taurinorum.

Alla scoperta di Torino romana.

Torino, famosa in tutta Italia per i suoi lunghi viali e controviali alberati e per le sue piazze imponenti, ha visto nel corso dei decenni cambiare i nomi e i riferimenti di tali luoghi.

Fondata com’è noto in epoca romana, la nostra Augusta Taurinorum fino XVII secolo ha avuto l’aspetto di una città fortificata.

Oggi della città romana restano alcune vestigia, qualche volta estremamente evidenti come la Porta Palatina o il Teatro.

Il percorso di visita che ci propone la nostra guida turistica Valentina Calliero si sviluppa all’interno di quello che era il perimetro di Augusta Taurinorum, tra Piazza Castello, la Porta Palatina, Via della Consolata e Via Santa Teresa, ossia nel centro storico più antico.


Si parte da Palazzo Madama, cioè la romana Porta Decumana, posta a controllo dell’ingresso orientale della città, i cui resti sono ravvisabili nelle due torri poligonali collocate dietro la settecentesca facciata dello Juvarra. Si prosegue per via Garibaldi, l’antico Decumanus Maximus che con il Cardo Maximus (oggi Via Porta Palatina e Via San Tommaso), formava uno dei due assi viari principali della città romana.
Non può mancare la visita a quello che in tempi recenti è diventato il Parco Archeologico cittadino. Qui si possono ammirare i resti della maestosa Porta principalis dextera detta “Porta Palatina”, che rappresenta, nel suo genere, uno dei monumenti meglio conservati di tutto il mondo romano, e il Teatro, scoperto nel 1899 durante la demolizione di “Palazzo Vecchio”, per metà ancora oggi nascosto dalla cosiddetta “Manica Nuova” di Palazzo Reale.
In quest’area si possono inoltre notare alcuni tratti delle mura urbiche, così come lungo Via della Consolata e nei locali del Museo Egizio. Sono anche visibili alcuni basamenti delle torri che munivano le mura, uno per tutti quello all’angolo tra via della Consolata e Via Giulio.

Naturalmente per scoprire oggetti, particolarità e attimi di vita quotidiana dei romani è d’obbligo la visita al Museo di antichità, con pezzi unici al mondo.

Per saperne di più potete riascoltare qui la diretta con la nostra guida Valentina Calliero:

Per maggiori informazioni: valelaguida@gmail.com

oppure telefonate al 333 126 1563